Weekend con le ciaspole - Dolomiti di Brenta (Tn)

Escursione con le ciaspole nel Parco Naturale Adamello Brenta con pernottamento in un accogliente rifugio alpino.
Panorami che sembrano uscire dal mondo delle favole, una fiaba di bianco immacolato e brillante.
L'escursione attraverso uno dei boschi più vasti del Trentino è tutto un sogno e trasporta la fantasia a foreste lontane sulle tracce di Zanna Bianca...
 
Luogo: altopiano di Pradel, rifugio "La Montanara"
Dislivello e lunghezza: + 500m Ca.; km 9 (a/r)
Tempo di percorrenza: in salita ore 2.30 ca.; in discesa ore 2.00 ca.
Difficoltà: facile, ma è richiesta una adeguata preparazione fisica. Un tratto di circa 1 km presenta una pendenza piuttosto impegnativa.
 
Partenza: da Andalo (1071m), presso il Maso Cadin
Viaggio: con mezzi propri (possibilità di chiedere un passaggio in base alla disponibilità dei posti auto)
 
Quota di partecipazione: € 75 a persona, non soci € 85
 
La quota comprende: escursione con guida ambientale-naturalistica, noleggio ciaspole, sistemazione in rifugio con servizio di mezza pensione (cena e colazione + pernottamento in camere a più letti con bagni al piano, biancheria da letto e asciugamani inclusi, riscaldamento e acqua calda).
La quota NON comprende: il viaggio da/per Andalo da effettuarsi con mezzi propri, mance e qualsiasi altra spesa non indicata ne "La quota comprende".
 
Riduzioni/supplementi: possessori di tessera CAI - 5€, utilizzo ciaspole proprie - 8€, uso della camera a più letti (3 o 4) come doppia +10€.
 
 
Adesioni entro giovedì 30 gennaio, con caparra confirmatoria € 25 a persona.
 
Info e prenotazioni: cell. 346 4282774 - email info.alicorno@yahoo.it
 
> > Leggi il programma dettagliato...
clicca sull'immagine per ingrandire
clicca sull'immagine per ingrandire
Descrizione escursione: dal centro del paese si raggiunge la contrada Masi Cadin dove si imbocca la strada forestale che inoltrandosi nel bosco, sale dolcemente. Il percorso è quasi interamente battuto dal gatto delle nevi e nel tratto iniziale non è necessario l'uso delle ciaspole. A circa 1-1,5 km dal rifugio, il sentiero assume improvvisamente un'accentuata pendenza (20-30%) che va affrontata con calma. Terminata la salita si giunge sul poggio retrostante il rifugio meta della nostra escursione. Il panorama su tutte le guglie centrali delle Dolomiti di Brenta ci lascierà senza fiato molto più della salita appena affrontata, ripagandoci completamente dello sforzo compiuto!
Nella discesa si scende in direzione di Molveno, seguendo le ex piste da sci fino a raggiungere la località Pradel, straordinario balcone naturale affacciato sul lago di Molveno. Da lì si devia per riprendere la strada forestale che porta ad Andalo. 
 
 
Programma dettagliato:
sabato 8
h 10,30 ritrovo dei partecipanti ad Andalo nel parcheggio degli impianti sportivi, consegna delle ciaspole a chi ha richiesto il noleggio
h 11,00 partenza escursione
h 13-13,30 arrivo al Rifugio, pranzo libero (al sacco o piatti del rifugio)
pomeriggio a disposizione per visitare i dintorni
h 19 cena in rifugio
dopocena con animazione a cura dell'associazione (tempo permettendo, osservazione delle stelle)
pernottamento
domenica 9
h 8,30 colazione
h 10 partenza per il ritorno a valle
h 12,30-13 arrivo ad Andalo, pranzo libero
nel pomeriggio passeggiata nel pittoresco borgo di Molveno e sulle sponde del lago
Rientro a casa libero 
 
Informazioni utili:
Come arrivare...
Andalo si trova a 18km dall'uscita di S.Michele della A22 del Brennero. Usciti dall'autostrada e superato l'abitato di Mezzolombardo, un'ampia e panoramica strada si snoda verso l'Altopiano della Paganella dove si incontra l'abitato di Fai. Di qui in pochi minuti si raggiunge Andalo ed il suo splendido scenario. Distanza da Padova 200km ca., tempo di percorrenza 2-2,5 ore.
 
Come vestirsi e cosa portare...
Il successo o meno di un'escursione alpina in inverno dipende sicuramente molto dall'equipaggiamento. Piedi infreddoliti o racchette non funzionali possono trasformare la più fantastica delle esperienze in un brutto ricordo. quindi un occhio di riguardo particolare va sicuramente a tutta l'attrezzatura, dalle calzature all'abbigliamento. 
Nel dettaglio, consigliamo la seguente dotazione:
- scarponi o pedule invernali (assolutamente no i moonboot!)
- bastoncini telescopici leggeri e resistenti che aiutano nella progressione con le racchette da neve 
- intimo e maglie traspiranti
- un pile pesante
- giacca antivento e pantaloni impermeabili (possibilmente con ghette)
- calzettoni di lana o tecnici (caldi e che non trattengano il bagnato)
- zaino ergonomico e pratico con all'interno almeno un cambio, gli effetti personali essenziali e un thermos con bevanda calda
 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Alicorno (martedì, 21 gennaio 2014 13:49)

    Sono disponibili gli ultimi posti, chi fosse interessato ce lo comunichi al più presto.