Cicloturismo

L'anello ciclabile dei Colli Euganei

 

Percorrendo gli argini dei canali che circondano il perimetro collinare si ammira lo straordinario paesaggio dei Colli Euganei e si incontrano Ville venete, castelli medievali e monasteri secolari.

Un percorso ad anello suggestivo ed avvincente, adatto anche ai meno allenati con la possibilità di noleggiare biciclette con pedalata assistita.

In bicicletta lungo il Piovego

 

Itinerario in bicicletta lungo il Piovego, dal Bassanello alle Porte Contarine.

Un'affascinante avventura urbana per riscoprire Padova e la sua storia di città d'acque. Vi invitiamo a lasciare da parte il traffico e la velocità della vita quotidiana, per immergervi in una rilassante passeggiata che vi porterà, seguendo il Piovego, ad incontrare diversi manufatti idraulici, monumenti ed angoli nascosti di una città d'acque ormai dimenticata. Padova infatti fin dalle sue origini pre romane è sempre stata caratterizzata dalla presenza di corsi d’acqua, che l’uomo ha imparato ad utilizzare soprattutto come via di comunicazione e di commercio. Così il Piovego fino al secolo scorso ha rappresentato una importante via di transito per merci e persone, affollata dalla presenza di barche e mulini.

 

Percorso:

la partenza è prevista a Padova, in zona Bassanello e per la precisione all’inizio di via Cavallotti, in corrispondenza del lungargine ciclo pedonale (nelle vicinanze si trova il comodo parcheggio delle Poste, gratuito nei giorni festivi).

Da questo punto è possibile osservare molto bene il Ponte Scaricatore, con la sua curiosa struttura asimmetrica ed il Canale Scaricatore, creato a seguito del piano idraulico Paleocapa-Gasparini, che tanta parte ha avuto nel cancellare il volto di Padova città d’acque.

Saliti in bicicletta percorriamo l’argine di via Goito: da qui in avanti incontreremo interessanti manufatti idraulici e vestigia del passato di Padova, che difficilmente si ha l’occasione di notare percorrendo la via in auto. Fra questi il Ponte dei Cavai, la Chiavica dell’Alicorno ed un interessante quanto ben conservato tratto di mura cinquecentesche.

Continuiamo la passeggiata costeggiando il Piovego lungo riviera Paleocapa, incontrando nel nostro cammino prima l’idrovora Saracinesca e poi l’imponente Torre della Specola.

Passata la Briglia di Sant’Agostino incontreremo i Ponti di San Giovanni delle Navi e dei Tadi, oltre che lacerti delle mura medievali.

Le ultime tappe dell’itinerario saranno il Ponte Molino, con il ricordo dei numerosi mulini galleggianti e la suggestiva Conca delle Porte Contarine.

Si conclude qui il nostro itinerario che, dopo una eventuale sosta in centro per un gelato, prevede di costeggiare il Naviglio Interno fino alla Specola per poi ritornare al Bassanello costeggiando il Piovego.

 

Durata: 2,5 - 3 ore.

N. Partecipanti: max 15 persone.

Sulle tracce del Poeta: itinerario ad Arquà Petrarca

  

Arquà Petrarca è uno splendido borgo medievale nei Colli Euganei, conosciuto come il “borgo del Poeta” perché qui Francesco Petrarca soggiornò dal 1369 fino alla sua morte.

 

Il nostro itinerario vi porterà alla scoperta del borgo e delle tracce del poeta, il cui spirito sembra ancora abitare questi luoghi. Dalla tomba del Petrarca, alla sua casa, donatagli da Francesco il Vecchio da Carrara, ne ripercorreremo la vita e poetica, senza dimenticare curiosi aneddoti e leggende.

 

Percorso:

L'itinerario comincia nella piazza principale del paese dove incontriamo la Chiesa parrocchiale, da visitare anche all’interno in orario d'apertura.

Qui sono conservati pregevoli affreschi ed una pala di Palma il Giovane.

Il monumento più importante della piazza è senza dubbio il monumento funebre del Petrarca, che ci darà lo spunto per parlare della vita del Poeta e del suo ritiro ad Arquà.

A questo monumento sono legati anche curiosi aneddoti sulle ricognizioni e sui furti dei resti del poeta. Poco distante si trova la Fontana del Petrarca.

Continuiamo la visita salendo alla parte alta del borgo per dedicarci alla visita della suggestiva Casa del Petrarca. Successivamente visiteremo l’Oratorio della SS. Trinità e la Loggia dei Vicari, altri luoghi cari al poeta.

 

Durata: 2,5 - 3 ore.

N. Partecipanti: max 15 persone.

Il Canale Alicorno e le Riviere

 

Sono parte della grande storia di Padova: seguendo il loro corso e rintracciando i percorsi d'acqua perduti, si incontrano i monumenti più importanti della città per osservare poi i quartieri attraversati riconoscendone le diverse fasi di sviluppo urbano.